Leggi l'informativa del Regolamento Europeo GDPR
il sito utilizza cookies per una migliore e esperienza di navigazione

Risé e la crisi del dono da "Noi Genitori & Figli" (supplemento di "Avvenire"), 20/06/09

da "Noi Genitori & Figli" (supplemento di "Avvenire"), 20/06/09

Un saggio sul senso del dono e della sua accezione più meravigliosa, il dono della vita. E sul suo rifiuto più doloroso, l'aborto.

Claudio Risé in "La crisi del dono" (San Paolo, pag. 160, euro 12) analizza le cause psicanalitiche che portano a dire no a una vita che sboccia, come se l'uomo oggi fosse dominato da una tentazione alla conservazione dell'esistente piuttosto che all'apertura al nuovo che ogni giorno nasce e "ci chiede accoglienza e amore". Un libro impegnativo, che esamina anche storicamente il significato della nascita nel mito e nella tradizione ebraico-cristiana, per poi avventurarsi nei rischi bioetici insiti nella pretesa al figlio.