iL SITO UTILIZZA COOKIES PER UNA MIGLIORE ESPERIENZA DI NAVIGAZIONE

Aletta di copertina

Chi è Don Giovanni e perché le donne si innamorano di lui/loro? La risposta si cela nell'ombra dove il seduttore "seriale" agisce, come un ragno che attende la tenebra per tessere la sua trappola mortale. Egli attira, lusinga e consuma la preda con rapace voracità, regalandole l'illusione di una fusione intima e profonda. Non può però donare l'amore, di cui non è capace. Egli è, in realtà, un anti-maschio, un sovvertitore dell'ordine costituito, un emarginato dalla società degli uomini, con i quali instaura esclusivamente rapporti di competizione. Questo saggio muove dalle opere di Tirso de Molina, di Molière e di Mozart, nonché dall'esperienza di psicoterapeuta dell'autore, e segue lungo diverse piste il Don Giovanni, intrecciando storia, arte e psicoanalisi.

Utilizziamo i cookies per una navigazione migliore. Per conoscere la nostra privacy policy clicca sulla privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information