Leggi l'informativa del Regolamento Europeo GDPR
il sito utilizza cookies per una migliore e esperienza di navigazione

Guarda, tocca, vivi

I commenti dei lettori e delle lettrici

Caro Risè,
sono un prete di Piacenza e ho accolto con grande favore l'ultima sua opera. Da alcuni anni la sento particolarmente vicina al mio sentire, il suo lavoro mi aiuta più concretamente a delinerare le sensazioni degli incontri quotidiani. Mi sento di dirle che il lavoro sui sensi è quello che da quattro anni a questa parte sto facendo con i miei giovani (e con me stesso).
Le volevo dire che siamo in comunione.
Lettera firmata

Siamo un gruppo di fisioterapisti della provincia di Varese molto interessati alla ricerca: questo libro sembra molto interessante anche per il nostro lavoro e ce lo procureremo al più presto. In fondo, ogni disturbo del movimento provoca un impoverimento dei processi toccati da questo libro. Stiamo impostando un sito di interesse riabilitativo: quando sarà presentabile ve lo faremo sapere, ogni contributo è importante per noi.
Grazie al Prof. Risé!
Lettera Firmata

Sono un chitarrista cui è stata diagnosticata una distonia focale alla mano sinistra, disturbo muscolare che ha una matrice neurosensoriale. Vagabondando per cercare soluzioni mi sono imbattutto nel suo libro e mi sembra molto interessante quanto lei dice sulla musica e le relazioni con il cervello da un lato e le sensazioni dall'altro. Lo leggo volentieri perché credo possa essermi utile. Del resto il medico che curava la moglie di Schumann propose all'artista una terapia multifattoriale largamente aperta al recupero delle sensazioni nel contatto con la natura e il proprio corpo. Complimenti!
A.V.

 

Audio: La riscoperta dei sensi

Ascolta l'audio: La riscoperta dei sensi (Claudio Risé ne parla a Melog di Gianluca Nicoletti, 17/06/011).
Cosa rimane oggi della nostra sensorialità? I nostri sensi appaiono sempre più impoveriti, sottostimolati, appiattiti dal virtuale, dagli automatismi e dalle astrazioni. Chiediamo ai nostri ascoltatori di parlarci dei loro sensi, del loro modo di coltivarli e viverli. - ascolta

Recensioni

L'uomo vuoto fra intimità virtuali e lontananze mascherate.

I pericoli dell'atrofizzazione dei cinque sensi, descritti dallo psicanalista Claudio Risé
di Maria Pia Forte, "Il Giornale di Brescia", 14 ottobre 2011 - leggi

Uomini vuoti di un mondo che perde i sensi.
di Maria Pia Forte, da "La Sicilia", 13/09/2011 - leggi

Il marketing cerca di riportarci allo stato primordiale. Lo psicologo: "Si stimola l'io più profondo".
Intervista di Roselina Salemi, "La Stampa", 5/09/2011 - leggi

Il risveglio dei sensi.
Ma quale vittoria della materia, è il trionfo della disincarnazione...
Risé alla guerra per un'autentica liberazione del corpo di Benedetta Frigerio,
da Tempi, 20/07/2011 - leggi

Claudio Risé, ritorno ai cinque sensi. Anzi, agli otto
di Cesare Cavalleri, da "Avvenire", 13/07/2011 - leggi

Più fisicità, più felicità
da "Vero Salute", 1 giugno 2011 - leggi

Narcisismo. Da mito a malattia del secolo
di Maria Pia Forte da "L'eco di Bergamo", 23/06/011 - leggi

Narciso. Quel "bisogno degli altri" che annulla il sè
intervista di Maria Pia Forte, da "Il Giornale di Brescia", 28/04/011
prima parte
seconda parte

Il mondo virtuale uccide la passione per il movimento
di Annamaria Bacchin, da "Il Gazzettino nazionale", 24/05/011- leggi

E adesso andiamo dove ci porta il naso
di Rosalina Salemi, da "La Stampa", 24/05/011
prima parte
seconda parte

Narciso, da mito a nuova malattia del nostro secolo
intervista di Maria Pia Forte, da "La Sicilia", 7/05/011
prima parte
seconda parte

La riscoperta dei cinque sensi
Da “Il Foglio”, 8/06/2011 - leggi

Recuperare la fisicità per recuperare le emozioni
Da Sorrisi e Canzoni Tv sez. Salute, 11/06/2011 - leggi